Ascolto, Raccolgo e Analizzo il Chiacchiericcio della Rete. Scovo i tuoi Competitor e ti suggerisco la Strategia più efficace per migliorare la Brand Reputation.

Perché ti serve una strategia social?

Semplice, perché senza spareresti a salve.
Non esistono post infallibili e i “mi piace” non sono l’unica metrica da considerare, il tuo obiettivo è far arrivare il messaggio giusto alle persone giuste nel momento giusto.
Facile a dirsi ma non a farsi, se ti affidi all’ispirazione del momento o all’improvvisazione della settimana.
Rivolgerti a un social media strategist (a Catanzaro, perché no?) potrebbe fare la differenza.

Come nasce una social media strategy?

In primo luogo da una chiacchierata tra noi, durante la quale romperemo il ghiaccio parlando del tempo e formulando frasi fatte. Questo, almeno, per i primi cinque minuti dopo di che passeremo all’azione!
Ti chiederò di rispondermi ad alcune semplici domande riguardo la tua attività e gli obiettivi che intendi raggiungere, analizzeremo insieme la situazione di partenza e fisseremo le priorità.
Tutto ciò potrà avvenire a voce (dal vivo o via Skype) o se preferisci attraverso la compilazione di un breve documento (brief) che ti fornirò via e-mail.

Social media strategy: quanto costa?

Costa il tempo che le dedicherò per renderla efficace, non un singolo euro di più.
Prima di mettermi al lavoro ti farò avere un preventivo da valutare e approvare, se lo vorrai.

Quanto tempo serve per una strategia social?

La riceverai via e-mail dopo dieci, quindici giorni dall’approvazione del preventivo.
Se è una questione di vita o di morte possiamo accordarci su tempistiche differenti, non temere.

Cosa me ne faccio?

Puoi seguirla in autonomia, seguendo i suggerimenti indicati. Ti faccio un esempio.
Se hai aperto una Pagina Facebook per il tuo negozio e sei convinto di riuscire a curarla nei tempi morti, ti basterà seguire la strategia che ho confezionato per te.

Diversamente, puoi affidarmi la gestione social della tua attività.
I primi tre mesi, infatti, saranno determinanti per correggere il tiro. Questo perché il pubblico non è composto da robot ma da persone, le cui “reazioni” vanno studiate nel tempo. Senza contare che la caratteristica dei social è il loro continuo mutamento. In altre parole, l “in” di oggi può diventare l’ “out” di domani.

Se ti ho incuriosito almeno un po’ e vuoi saperne di più, lanciami un SOS social!
Trovi tutti i miei contatti qui!